Mostra: Audrey Hepburn a Roma

Audrey Hepburn in "Colazione da Tiffany" (1961)... un'icona (fonte: Internet)

di Elisabetta Spinelli

Centocinquanta scatti inediti, ritrovati negli archivi delle agenzie e dell’Istituto Luce, dove l’attrice, che con il suo stile ha segnato cinema, moda e costume, appare sotto una luce diversa. Audrey Hepburn ha vissuto nella capitale per più di vent’anni tra il 1950 ed il 1975, e come la protagonista di Vacanze Romane, la principessa che tra le strade della città assapora la normalità, anche l’attrice aveva una sua vita quotidiana, lontano dai riflettori, parlava un buon italiano, e la si vedeva spesso in giro in centro, a spasso coi cani.

La mostra racconta attraverso immagini, video e oggetti personali le tre vite vissute a Roma dall’attrice: diva del cinema, mamma e Ambasciatrice Unicef. Infatti, in 25 anni, Audrey ha condiviso con Roma momenti cruciali della sua carriera artistica, da Vacanze romane e Guerra e pace a La storia di una monaca, ma soprattutto nella capitale ha vissuto molti anni di vita familiare, a stretto contatto con la città e con i suoi abitanti.

Una selezione di scatti inediti, quasi “rubati” – provenienti dagli archivi di Reporters Associati, Photomasi, Istituto Luce e Kobal Collection – colgono Audrey Hepburn in momenti di vita quotidiana nella città. Didascalie, testi e grafica ripercorreranno il personale ricordo del rapporto tra Audrey e Roma. Un video esclusivo rivelerà momenti della sua vita privata lontana dalle scene.
Considerando il legame tra la vita di Audrey e la storia della moda, le immagini saranno accompagnate da alcuni abiti e accessori. Creazioni di Givenchy, Valentino, e tanti altri che rappresentano anche il modo di vestire di quel periodo, con abiti indossati da Audrey nella vita di tutti i giorni. All’Ara Pacis è esposta anche la Vespa originale su cui sfrecciava per le strade in compagnia di Gregory Peck in Vacanze romane.

Dal 26 ottobre al 4 dicembre 2011 al Museo dell’Ara Pacis – Via Lungotevere in Augusta, Roma

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Connect with Facebook