Martina Colombari espone a Fotografica 10 – Fondazione Forma

 

di Elisabetta Spinelli

“In-visibile” è il titolo della mostra, e forse avrebbe fatto meglio a restare tale. Questa volta non vi descriverò la mostra, ma esprimerò il mio disappunto nel vedere che opportunità e spazi, che potrebbero essere utilizzati per far esporre chi veramente ha talento, sono invece lasciati a personaggi che ne sono completamente privi. A commento degli autoscatti di Martina Colombari esposti alla Fondazione Forma di Milano pubblico qui sotto la mia email di protesta e la risposta dell’ufficio stampa della fondazione.

3 Responses to Martina Colombari espone a Fotografica 10 – Fondazione Forma

  1. Purtroppo in una realtà come quella italiana (e milanese in particolare) il mondo della fotografia come arte è in mano a pochissimi soggetti non così competenti i quali, ahimè, fanno il bello e il cattivo tempo. Tra l’altro, queste stesse persone hanno l’appoggio delle filiali italiane delle grandi case, giapponesi in particolar modo, e riescono a manovrare come pare e piace a loro la critica, le agenzie di stampa, i galleristi, le riviste di settore…. sono una vera e propria lobby.

    Il punto è che di fotografia, alla fin fine, non è che ci capiscano più di chiunque altro… per non parlare della “tecnica della fotgrafia” di cui non sanno veramente nulla! (e lo dico perché dopo oltre dieci anni di attività nel settore ho avuto diverse esperienze con alcuni di loro… un disastro!). Se entri nelle loro “grazie” (e uso questo termine non a caso; chi ha orecchie per intendere, intenda) hai la speranza di muovere qualche passo in questo mondo di lupi altrimenti, se i culi leccati non sono stati quelli giusti, hai grandi probabilità di restare tagliato fuori. D’altronde non fanno nulla d’illegale. Fanno semplicemente quello che pare a loro, portando avanti quelli che loro gradiscono (leggi: organizzando mostre e facendo vincere concorsi).

    La signora Colombari non è affatto un’eccezione! Niente di nuovo sotto il sole… Come diceva quel tale: “nella vita non conta ciò che sai, ma chi conosci”. A.L.T.

  2. c’è da chiedersi se fotografica10 l’avesse organizzata la toi-toi avessero accettato una vasca di liquami in una loro sala.

  3. avrebbero fatto così… probabilmente! :-))) si chiama “prostituzione” dalle mie parti! ciao latente, A.L.T.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Connect with Facebook